Come richiedere un mutuo?

Chi necessita di un mutuo potrebbe pensare di dover affrontare ostacoli dovuti a delle operazioni complesse, soprattutto per chi non conosce le nozioni di base della richiesta di mutuo.

E’ quindi importante informarsi sulle modalità della richiesta per rendere il processo più comprensibile possibile in virtù dell’acquisto, o ristrutturazione dell’abitazione.

I requisiti per ottenere un mutuo

finanziamentiPer ottenere un mutuo, la banca considera diversi fattori: il primo, non per ordine di importanza, è l’età, quindi si deve avere almeno 18 anni, mentre l’età massima viene considerata individualmente dall’istituto bancario ed è legata alla tipologia del prodotto.

Un altro requisito riguarda la residenza. E’ necessario essere cittadini italiani o dell’UE con residenza italiana oppure cittadini stranieri residenti in Italia da almeno 3 anni.

Sono anche importanti i requisiti economici e che il mutuo richiesto dal richiedente sia sostenibile, quindi che la rata del mutuo non sia superiore di un terzo del reddito complessivo del richiedente.

Quale documentazione serve per il mutuo?

Dopo aver scelto la banca e la soluzione di mutuo che si vuole richiedere si dovrà compilare una domanda con all’interno molte informazioni e dettagli finalizzati all’istituto mutuante che dovrà emettere un primo parere di fattibilità. Se il giudizio avrà esito positivo, allora si procederà con la richiesta di una nuova documentazione che prevede informazioni anagrafiche, reddituali e relative all’immobile.

La fattibilità del mutuo dipende da diversi elementi:

  • dal reddito netto del richiedente e del nucleo familiare stabilito sulla base della dichiarazione dei redditi;
  • il valore dell’immobile oggetto di richiesta del mutuo;
  • la presenza delle garanzie necessarie.
  • In base alla categoria di lavoratori, i documenti da presentare cambiano:
  • i lavoratori autonomi devono presentare l’estratto della Camera di Commercio e copia del modello Unico;
  • i lavoratori dipendenti devono esibire l’ultima busta paga, il Cud e una dichiarazione del datore di lavoro relativa all’anzianità di servizio.

Una volta ricevuta ed acquisita tutta la documentazione necessaria, la banca procederà alla delibera del finanziamento, comunicando al richiedente la data di stipula ufficiale di fronte ad un notaio. E proprio a partire da questo momento verrà accordato il finanziamento ed il richiedente dovrà corrispondere il pagamento delle rate per tutto il periodo di tempo stabilito dal contratto.

Ricordati…

Di informarti se stai acquistando una prima casa ci sono delle agevolazioni e puoi risparmiare. La normativa vigente sui mutui prevede, infatti, delle detrazioni fiscali per chi richiede un mutuo per l’acquisto della prima casa.

Dovrai informarti sui requisiti indispensabili per esercitare il diritto a queste agevolazioni. In virtù della detrazione fiscale è possibile ridurre i costi del mutuo anche in caso di ristrutturazione e costruzione dell’immobile.

Il diritto alle agevolazioni dovrà essere dimostrabile in base al possesso di alcuni requisiti specifici.

Sulla pagina http://www.prestitisbp.com/notizie/  troverai notizie aggiornate su tutto ciò che riguarda le modalità di richiesta del mutuo per giovani coppie in cerca di una prima casa.