I prestiti per gli anziani

anzianiGli anziani appartengono ad una categoria particolarmente delicata rispetto alla questione economico-finanziaria. Si tratta di persone maggiormente esposte al rischio di instabilità, perché spesso hanno pensioni molto basse e fanno una gran fatica ad andare avanti. Se capita un’emergenza legata a delle necessità di natura medica, ad esempio, e che richiedono di maggiore liquidità, a causa delle loro pensioni così basse, potrebbero non essere in condizioni di far fronte alle spese che devono sostenere per dei bisogni anche impellenti.

La causa principale per la quale non riescono a disporre di liquidità è da ricercare proprio nel loro reddito troppo basso rispetto ad eventuali necessità che possono nascere nel corso della loro anzianità. Le pensioni degli italiani sono estremamente basse, e qualcuno neanche la percepisce quindi non ci sono le condizioni necessarie alla richiesta di prestito per mancanza delle garanzie da offrire alle banche. E queste, prima di concedere un finanziamento, vogliono assicurarsi di avere delle garanzie di riuscire ad avere indietro tutto il capitale prestato.
Se sei un pensionato e hai bisogno di liquidità, cerca le migliori agenzie prestiti per scoprire quali sono le soluzioni più adatte a te, i prestiti migliori riservati ai pensionati con o senza garanzie accessorie.

Cerchiamo di individuare quei prodotti che possono essere convenienti proprio per i pensionati. Il pensionato è il cliente ideale per la banca, per quanto riguarda il credito erogato, perché il suo reddito viene percepito direttamente dall’INPS. Per questo motivo molte banche offrono delle condizioni particolarmente vantaggiose proprio per i pensionati.

I prestiti per i pensionati protestati

Un’altra categoria di persone che hanno bisogno di prestiti e possono rivolgersi alle finanziarie o agli istituti di credito riguarda gli anziani protestati, ovvero quegli anziani che hanno un subito protesto o una segnalazione in CRIF.

Se questo è il caso di anziani che percepiscono pensione da INPS, la questione viene risolta attraverso la richiesta della cessione del quinto della pensione, che permette di ottenere un finanziamento molto conveniente ed in tempi anche molto rapidi. La banca sarà, così, garantita dal rischio di ogni eventuale insolvenza, perché le rate saranno pagate direttamente dall’INPS.

La cessione del quinto della pensione funziona come una normale cessione del quinto dello stipendio, consentendo al pensionato protestato – o segnalato in crif come cattivo pagatore – di poter accedere al credito. Possiamo definirli dei prestiti per pensionati protestati.

Questo strumento, inoltre, offre, la possibilità di ottenere finanziamenti a tassi di interesse molto convenienti al confronto dei tradizionali prestiti personali.