Smaltimento Frosinone: Amianto, un fallimento della tecnologia moderna!

Lo smaltimento dell’amianto è un obbligo morale che tutti noi dovremmo sentire vivo e costante. Riparare ai danni che l’uomo, lasciato senza freno, ha causato nel corso di parecchi anni è possibile. Se vivi a Frosinone contatta la ditta per eccellenza nello smaltimento dell’amianto in ogni suo forma. Segui questo link e richiedi un sopralluogo gratuito per valutare i rischi reali per te e la tua famiglia!

Amianto la Storia di Vita e di Morte..

Nel secolo passato l’amianto è stato tanto osannato, beniamino dell’industria e riverito come Salvatore di molte vite dagli incendi. Poi denigrato, accusato di complicità con la morte per aver causato malattie gravi a migliaia di persone.

L’amianto è stato protagonista di una rivoluzione nel campo edile per ben due volte: prima con la tendenza globale a farne ricorso poi con la fuga a rimuoverlo dalla propria casa. Ma cos’è l’amianto e da quando ha fatto la sua comparsa nel corso della storia?

L’amianto oltre ad essere un fallimento della tecnologia moderna è anche presente in natura come un minerale a struttura fibrosa molto resistente al calore.

Contrariamente a quanto pensano molti l’amianto, non è un prodotto dell’epoca moderna, bensì è usato dagli esseri umani da millenni. Gli antichi greci lo usavano per fare gli stoppini alle lampade e i romani tessevano le fibre di amianto nella trama di tovaglie, reti e cappelli.

Pulire tutto ciò che era costituito da fibre di amianto era facile: bastava gettarlo nel fuoco e tirarlo su lucido e bianco! Si dice che nel Medioevo alcuni mercanti avidi vendessero delle croci infiammabili fatte d’amianto spacciandole resistenti al fuoco per il fatto di derivare dall’albero della “vera croce”.

Fu nell’era industriale però che si cominciò a sfruttare in più di 3000 impieghi l’amianto. Come cartone asfaltato per tetti, come pannello insonorizzante per soffitti, come mattonella da pavimento, come isolante e come impasto di calcestruzzo (Eternit) ecc.

Il fulmineo aumento di popolarità andò di pari passo con la consapevolezza di esporsi a terribili pericoli. D’altronde già Plinio aveva notato che gli schiavi che lavoravano nelle cave di amianto soffrivano di problemi respiratori.

Tra le malattie attestate in epoca moderna: asbestosi, tumore al polmone, e mesotelioma. Le vittime pari o più di quelle cadute durante la seconda guerra mondiale.

Se devi rimuovere delle tracce di amianto nelle zone di Frosinone e provincia segui il link alle prime righe e parla subito con degli specialisti nello smaltimento di Amianto a Frosinone!